• Italiano
  • English

Progetto Skype Tandem

Il tandem è un tipo di bicicletta sulla quale possono pedalare due persone.

Nell’ambito dell’apprendimento delle lingue, con questo termine si intende invece l’incontro tra due persone di madrelingua diversa che vogliono imparare la lingua dell’altro, conversando per metà del tempo nella lingua dell’una e per la seconda metà nella lingua dell’altra. Questa impostazione presuppone che tutte e due le persone possiedano già alcune conoscenze di base dell’altra lingua. Pertanto, per poter partecipare ad un “Tandem” viene generalmente considerato indispensabile il raggiungimento del livello A2 avanzato.

Con il nuovo ordinamento didattico e la cancellazione dei finanziamenti per un soggiorno “Erasmus”, gli studenti hanno sempre meno occasione di recarsi all’estero e di utilizzare in questo modo le lingue che studiano, esercitandole nell’ambito di un contatto diretto.

Per questo motivo viene proposto il Progetto Skype Tandem, mediante il quale l’incontro tra le due persone si sposta nello spazio virtuale della rete, sfruttando le possibilità del servizio Skype. Invece di incontrarsi nella realtà, i due partner si incontrano davanti al computer, ognuno a casa propria, in un orario fissato di comune accordo. Allo stesso modo gli stessi studenti stabiliscono individualmente e autonomamente gli argomenti della loro conversazione.

Cosa si deve fare per partecipare?

All’inizio dell’anno accademico, durante le lezioni dei propri corsi di Lingua e Traduzione e le esercitazioni di lingua tenute dai lettori, gli studenti vengono informati del progetto Skype Tandem.

Gli studenti interessati sostengono il placement test del Settore Abilità Linguistiche dell’Ateneo (tempo massimo 90 minuti, risposta immediata), che attesta il livello delle loro conoscenze nella lingua per la quale intendono partecipare all’iniziativa.

Anche gli studenti stranieri intenzionati a partecipare sostengono il test d’inserimento richiesto dall’ateneo Parmense per l’attestazione del proprio livello di conoscenza della lingua italiana. In questo modo è garantita l’uguaglianza dei parametri dei test e l’equivalenza dei livelli di conoscenza linguistica.

Una volta determinati i livelli di padronanza della lingua, vengono formate delle ‘coppie’ tra studenti di Parma e studenti stranieri le cui conoscenze linguistiche sono allo stesso livello. I partner si mettono in contatto via email per fissare il primo incontro su Skype.

Il progetto consiste in 10 incontri della durata di un’ora ciascuno, che si svolgono per metà in Italiano e per metà nell’altra lingua. Alla fine di ogni incontro entrambi gli studenti redigono un breve riassunto (mezza pagina) della conversazione nell’altra lingua e lo inviano al partner, il quale apporterà correzioni ove necessario e lo rispedirà corretto. All’inizio dell’incontro successivo si discutono le correzioni apportate. 

I vantaggi

Oltre alla possibilità di esercitare la lingua studiata in una situazione di colloquio reale con una persona di madrelingua, fondamentale sia per la corretta pronuncia, sia per l’acquisizione di un vocabolario adeguato ed attuale, gli studenti partecipanti al progetto Skype Tandem avranno un vantaggio anche per quanto riguarda il piano di studi. Presentando i resoconti dei 10 incontri con le correzioni dei relativi partner, gli studenti saranno infatti esentati dall’obbligo, previsto dall’ordinamento didattico, dello svolgimento di 12 ore di studio individuale nella Sala Multimediale. In questo modo potranno anche evitare le file che spesso si formano al termine del semestre per reperire una postazione libera nella Sala Multimediale.

Alcuni giudizi di studenti che hanno partecipato al Progetto Skype Tandem

“… ho trovato il progetto tandem molto utile ed interessante sia per l'aspetto didattico che per l'aspetto personale. Con la mia partner abbiamo creato un bel legame e per questo proseguiremo con gli incontri anche dopo le 10 ore. Per quanto riguarda il piano didattico, ci aiutiamo a vicenda senza problemi. Sono dell'idea che questo progetto debba proseguire perché davvero utile.”
(Sonia C.)

“…per me questa è stata un'esperienza positiva. Ho trovato questo progetto molto utile ed interessante per approfondire la conoscenza della lingua, poter sentire come un madrelingua utilizza lo spagnolo quotidianamente mi ha permesso di apprendere nuovi termini e modi di dire colloquiali che si usano nello spagnolo parlato. Questo progetto inoltre mi ha permesso di conoscere alcuni aspetti della cultura spagnola e confrontarli con quelli della cultura italiana. Personalmente ritengo che  valga la pena continuare l'iniziativa perché funziona dal punto di vista dell'apprendimento linguistico e culturale. La mia partner ed io abbiamo deciso di continuare le conversazioni anche dopo la fine degli incontri obbligatori perché ci sembra utile e siamo diventate amiche.”
(Sonia T.)

“… volevo comunicarle che l'esperienza con il tandem spagnolo è stata veramente utile e costruttiva per entrambi. A mio avviso la consiglierei e porterei avanti questo progetto perché lo ritengo molto più utile del laboratorio multimediale.”
(Davide)

Pubblicato Mercoledì, 14 Gennaio, 2015 - 15:26 | ultima modifica Giovedì, 16 Marzo, 2017 - 14:03

Riferimenti/contatti

Responsabile del progetto
Prof.ssa Maria Joaquina Valero Gisbert