• Italiano
  • English

16-17 maggio - Giornate internazionali di studi su “Gli archivi del corpo”

Gli incontri si terranno nell’Aula Mulas del Dipartimento di Lettere, Arti, Storia e Società, in piazzale della Pace

Si svolgeranno lunedì 16 e martedì 17 maggio, nell’Aula Mulas del Dipartimento di Lettere, Arti, Storia e Società (piazzale della Pace 7/A), le Giornate internazionali di studi intitolate “Gli archivi del corpo”.

La manifestazione è organizzata dai Dipartimenti di Lettere, Arti, Storia e Società, e di Antichistica, Lingue, Educazione, Filosofia dell’Università di Parma, dal Centro Interuniversitario per lo Studio del Romanticismo (sede di Parma), dalla Scuola Dottorale in Scienze Umane dell’Ateneo di Parma, dall’Université de Nice Sophia Antipolis e dal Centre Transdisciplinaire d’Épistémologie de la Littérature et des arts vivants, dell’Université de Nice Sophia Antipolis.

Il Comitato scientifico e organizzativo è composto da Roberta Gandolfi (Università degli Studi di Parma), Marina Nordera (Université de Nice Sophia Antipolis), Diego Saglia (Università degli Studi di Parma) e Gaia Clotilde Chernetich (Università degli Studi di Parma - Université de Nice Sophia Antipolis).

Le giornate di studi hanno lo scopo di promuovere l’incontro e lo scambio tra studiosi di danza e altri che incontrano la questione del corpo nel corso delle loro ricerche.   Insieme alla corporeità, il tema dell’archivio è di assoluta attualità nella ricerca internazionale e richiama un approccio scientifico trasversale consentendo a campi di ricerca quali la danza, la performance, la letteratura e le arti visive di entrare in dialogo tra loro trovando uno spazio comune di riflessione e di approfondimento.

Lo scopo dell’incontro è indagare le forme che la nozione di archivio può assumere in relazione alle diverse arti ovvero modi differenti di pensare, di rappresentare, di descrivere, di narrare e di esporre il corpo.

Le giornate di studio sono organizzate attorno a due assi di ricerca principali: durante la prima sessione verranno presentate ricerche il cui oggetto di studio è situato tra Settecento e Ottocento. Nella seconda parte, invece, si affronterà l’epoca contemporanea, nella quale i confini tra le arti si trovano spesso intrecciati.

Contatti: archivi.corpo@gmail.com

 

PROGRAMMA

Lunedì 16 Maggio

PRIMA SESSIONE
GLI ARCHIVI DEL CORPO / XVIII e XIX SECOLO
Danza, letteratura, drammaturgia musicale

ore 9
Introduzione

ore 9.30        
Rita Messori (Università di Parma) – Figura e corporeità nell’estetica di Diderot

ore 9.50        
Marina Nordera (Université de Nice Sophia Antipolis) – Ballerine di carta e carte di ballerine nel XVIII secolo

Discussione

ore 10.30
Eena Randi (Università di Padova) – L’inizio del XIX secolo: archivi teorici e corporeità

ore 10.50
Paolo Russo (Università di Parma) – Opera e danza in Italia all’epoca napoleonica: incroci tematici e drammaturgici sulla via francese

ore 11.10
Bruno Ligore (Université de Nice Sophia Antipolis) - Prima del Traité: alternative possibili per lo studio della corporeità del primo Ottocento

Discussione

Pausa

ore 12.30
Diego Saglia (Università di Parma) – La danza nei romanzi di Jane Austen

ore 12.50
Carla Pomarè (Università del Piemonte Orientale) - “Whirling above—underneath—and around”: Lord Byron e la febbre del  valzer

 

SECONDA SESSIONE
IL CORPO COME ARCHIVIO / XX e XXI SECOLO
Le danze contemporanee: memoria, corpo-archivio, tradizione

ore 15 
Gaia Clotilde Chernetich (Università di Parma/Université de Nice Sophia Antipolis) – La relazione corpo-archivio nella ricerca sulla memoria della danza contemporanea

ore 15.20
Annalisa Piccirillo (Università di Napoli L’Orientale) – Danza, Archiviazione e Trasmissione: Corporeità in con-Tatto

Discussione

ore 16
Daniela Guzman (Université de Nice Sophia Antipolis) - La réappropriation des danses « traditionnelles » et les imaginaires collectifs : le cas de la Cueca chilienne au XXI siècle.

ore 16.20
Carolane Sanchez (Université de Nice Sophia Antipolis) -Corps flamenco et émoire(s): enjeux de réecriture

Discussione

 

Martedì 17 maggio

TERZA SESSIONE
IL CORPO COME ARCHIVIO / XX e XXI SECOLO
Costruire il corpo: documenti, immagini, testimonianze

ore 9.30
Cristina Casero (Università di Parma) - Il corpo come archivio di identità e differenze. Arte e femminismo nell'Italia degli anni Settanta

ore 9.50        
Roberta Gandolfi (Università di Parma) – Corpi politici: “Effe” (1973-1982) e la questione della corporeità femminile nello spazio pubblico (danza, teatro, mass media)

Discussione

ore 10.30
Alessandra Sini (Université de Nice Sophia Antipolis) - L’archivio privato del corpo e il corpo in quanto archivio: uno sguardo sulla corporeità autoreferenziale nel lavoro coreografico di Michele Di Stefano, fra scritti, testimonianze e video

ore 10.50
Joëlle Vellet (Université de Nice Sophia Antipolis) - L’image en mouvement: créer l’archive pour soi, documenter l’archive pour l’autre

Discussione

Pausa

Tavola rotonda moderata da Susanne Franco con Sarah Andrieu, Bianca Maurmayr e i partecipanti alle giornate di studi.

Pubblicato Martedì, 10 Maggio, 2016 - 18:12 | ultima modifica Mercoledì, 11 Maggio, 2016 - 10:19