• Italiano
  • English

13 e 16 marzo 2018 - Manuale minimo per lo spettatore teatrale

La rassegna prosegue con due appuntamenti: la lezione del prof Luigi Allegri su spazio teatrale e scenografia e l’incontro al Teatro Regio con Anna Maria Meo alla scoperta del complesso lavoro che precede il debutto di un'opera

Prosegue con due appuntamenti a marzo Manuale minimo per lo spettatore teatrale, ciclo di incontri dedicato ai linguaggi della scena teatrale contemporanea organizzato dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Parma con il patrocinio dell’Università di Parma.

Martedì 13 marzo alle ore 17 nell’Auditorium di Palazzo del Governatore si terrà la terza lezione di Luigi Allegri, docente di Storia del teatro e dello spettacolo all’Università di Parma, dal titolo Lo spazio teatrale e lo spazio scenico. Se è vero che la definizione di uno spazio teatrale non ha necessariamente bisogno di un edificio dedicato a questa funzione, è pur vero che la struttura dello spazio e la scenografia influenzano le modalità della comunicazione tra spettacolo e spettatore. Nelle diverse strutture architettoniche dei teatri sono leggibili principi e valori della società che le ha prodotte: linee della struttura sociale, meccanismi di potere e gerarchie di ogni cultura. Anche lo spazio scenico, il luogo vero e proprio dove avviene l’azione teatrale, concorre in maniera determinante alla riuscita di uno spettacolo. Dalla nascita del teatro di regia, alla fine dell’Ottocento, l’allestimento e le scenografie acquistano una grande libertà compositiva, e diventano un punto centrale della comunicazione rivolta allo spettatore di valori e modelli di comportamento.

Venerdì 16 marzo (e non mercoledì 14, come precedentemente annunciato) alle ore 17 al Ridotto del Teatro Regio si terrà l’incontro di approfondimento con Anna Maria Meo, Direttore generale della Fondazione Teatro Regio, che guiderà il pubblico in un ideale viaggio dietro le quinte del teatro, alla scoperta del complesso lavoro che precede il debutto di uno spettacolo. L’apertura del sipario, infatti, è il risultato di un lungo e articolato intreccio di attività che coinvolge i tanti e diversi ambiti che ruotano attorno al teatro d’opera, dalla programmazione artistica alla ricerca di partner e sponsor, dalle attività di promozione alle prove dello spettacolo.

Al termine dell’incontro il pubblico potrà visitare la Sala di Scenografia, dove sono stati realizzati in passato alcuni tra i più preziosi fondali delle opere delle opere del Teatro Regio e che ora ospita le prove di regia e le classi di danza.

Gli appuntamenti di Manuale minimo per lo spettatore teatrale proseguono ad aprile con la lezione del prof. Allegri dedicata alla recitazione (10 aprile, Palazzo del Governatore) e con l’incontro con Gigi Dall’Aglio, storico regista e attore di Teatro Due (20 aprile, Teatro Due).

Gli incontri sono ad ingresso libero sino ad esaurimento dei posti disponibili.

Pubblicato Lunedì, 12 Marzo, 2018 - 11:29 | ultima modifica Lunedì, 12 Marzo, 2018 - 12:16