• Italiano
  • English
ATENEO DI QUALITÀ ACCREDITATO ANVUR - FASCIA A

13 marzo: “Dopo la violenza”, incontro con Carlo Lucarelli, presidente della Fondazione vittime dei reati

Alle 21 nell’Aula Magna dell’Università di Parma, primo Ateneo socio della Fondazione emiliano-romagnola presieduta dallo scrittore. Confronto a più voci sul tema “Dopo la violenza: il sostegno alle vittime e la cura dei legami sociali”

Parma, 1 marzo 2019 – Mercoledì 13 marzo l’Università di Parma ospita lo scrittore Carlo Lucarelli, in veste di presidente della Fondazione emiliano-romagnola per le vittime dei reati (FVR). Alle 21, nell’Aula Magna del Palazzo Centrale, si terrà l’incontro sul tema “Dopo la violenza: il sostegno alle vittime e la cura dei legami sociali”, con il quale l’Università rende noto l’ingresso come socia nella Fondazione.

Introdurranno gli interventi di Carlo Lucarelli e di Elena Buccoliero, direttrice di FVR, Fabrizio Storti, Pro Rettore con delega per la Terza Missione, e Chiara Scivoletto, docente di Sociologia giuridica dell’Università di Parma. La serata si chiuderà con l’intervento del Rettore Paolo Andrei, al termine del dibattito pubblico coordinato dal giornalista Marco Balestrazzi.

La Fondazione emiliano-romagnola per le vittime dei reati è nata il 12 ottobre 2004, per volontà della Regione Emilia-Romagna, delle Province e dei Comuni capoluogo, allo scopo di fornire un sostegno immediato alle vittime dei reati più gravi - quelli che causano la morte o danni gravissimi alla persona – o dei loro familiari, compresi gli appartenenti alle forze di polizia nazionali e alla polizia locale, per non lasciarle sole ad affrontare il dolore e lo choc determinato da un grave crimine e lenire il trauma che ne deriva.

Lucarelli utilizzerà le sue straordinarie capacità narrative per raccontare volti e storie delle vittime, comunicando ai presenti il dolore, la rabbia, il desiderio di giustizia, il bisogno di sostegno che le vittime di gravi reati conoscono perfettamente e l’importanza di un aiuto concreto che arriva al momento giusto, subito dopo la violenza.

L'incontro sarà trasmesso in diretta web.

Pubblicato Venerdì, 1 Marzo, 2019 - 12:15 | ultima modifica Martedì, 5 Marzo, 2019 - 08:42