• Italiano
  • English

Menu

ATENEO DI QUALITÀ ACCREDITATO ANVUR - FASCIA A

3 giugno 2017 - Dis/connessioni. Le sfide dei media digitali per famiglie, scuole, vecchie e nuove generazioni

Dalle ore 9 alle ore 14 al Workout Pasubio. Convegno patrocinato dall'Università di Parma

Sabato 3 giugno, dalle ore 9 alle 14 presso Workout Pasubio (via palermo 6, Parma - ingresso via Catania) si svolgerà il convegno Dis/connessioni. Le sfide dei media digitali per famiglie, scuole, vecchie e nuove generazioni.

Interverranno Alessio Jacona (giornalista), Paolo Magaudda (sociologo, Università di Padova) e Aluisi Tosolini (pedagogista, dirigente Liceo Attilio Bertolucci di Parma).

L'incontro intende approfondire il ruolo delle nuove tecnologie (in particolare quelle mobili come smartphone e tablet) adottando un approccio transdisciplinare focalizzato sul confronto tra diversi professionisti del settore. 

Sempre più spesso l’opinione pubblica si interroga sulle funzioni delle nuove tecnologie, chiedendosi fino a che punto siano utili e quando invece diventino dannose: dipendenza, rischi, opportunità, età minima di utilizzo, isolamento, sono alcuni dei termini con i quali viene discusso il tema. In questo senso, la convivenza con una digitalizzazione sempre più diffusa sta ponendo nuove sfide a vecchie e nuove generazioni, negli ambiti della quotidianità individuale e familiare e nei più ampi contesti istituzionali.

Il convegno sarà inoltre l’occasione per Marina Everri (ricercatrice, psicologa e psicoterapeuta, London School of Economics) per presentare i risultati del progetto di ricerca Europeo MSCA Adolescenti, genitori e media digitali: in cerca della rete che dis/connette (Adolescents, parents and digital media: Looking for the pattern that dis/connects: AdoDigitFamX) che ha coinvolto famiglie italiane con figli adolescenti, volto a indagare come le tecnologie digitali stanno trasformando la comunicazione tra genitori e figli. Sociologi, pedagogisti, psicologi, giornalisti, insieme a famiglie, scuole e associazioni si confronteranno sul tema, cercando di delineare ‘buone pratiche’ per il futuro.

La partecipazione è gratuita e sarà rilasciato un attestato di frequenza.

Pubblicato Venerdì, 26 Maggio, 2017 - 09:19 | ultima modifica Lunedì, 29 Maggio, 2017 - 15:15