• Italiano
  • English

“Parma Film Festival - Invenzioni dal vero”: tanti appuntamenti all’Università di Parma

Dal 12 al 17 novembre incontri con alcuni dei maggiori protagonisti del cinema italiano, proiezioni, masterclass, laboratori, incontri con studiosi, convegni e mostre

Sono tanti gli appuntamenti “targati” Università di Parma all’interno del “Parma Film Festival - Invenzioni dal vero”, in programma dal 12 al 17 novembre 2018: masterclass con alcuni dei maggiori protagonisti del cinema italiano di oggi (Paolo Virzì, Susanna Nicchiarelli, Alberto Fasulo), un concorso destinato a studenti universitari, un workshop della Consulta universitaria del cinema e tanto altro, in una kermesse che porterà in città anche altri nomi doc del nostro cinema come Luigi Lo Cascio, Alba Rohrwacher, Gianni Zanasi e Andrea Occhipinti.

Concorso dedicato ai laboratori di cinema delle università italiane
Il concorso avrà in gara 23 lavori di autori giovanissimi(studenti di master, scuole di alta formazione, singoli corsi all’interno di piani di studio) che saranno valutati da una giuria presieduta dalla regista Susanna Nicchiarelli. I film in concorso saranno proposti al pubblico ogni giorno nella fascia pomeridiana al Cinema Edison. In giuria anche il critico cinematografico Enrico Magrelli e il professore e storico del cinema Roberto Campari.
Le Università coinvolte
Università La Sapienza di Roma, Università degli Studi di Sassari, Università degli Studi di Firenze, Università degli Studi di Padova, Università IUAV – Venezia,Università di Modena e Reggio Emilia, Università di Parma, Università degli Studi di Udine

13, 15, 16 novembre: masterclass con tre grandi registi
Nell’Aula Ferrari del Polo d’Azeglio dell’Università di Parma
, dal 13 al 16 novembre tre masterclass aperte a tutti con grandi registi del nostro cinema:

  • Martedì 13 novembre, ore 14.30: masterclass di Alberto Fasulo (“Rumore Bianco”, “Tir”, “Genitori”, “Menocchio”)
  • Giovedì 15 novembre, ore 12.30: masterclass di Paolo Virzì (“La bella vita”, “Ovosodo”, “Tutta la vita davanti”, “Il capitale umano”, “La pazza gioia”, “Notti magiche”)
  • Venerdì 16 novembre, ore 12.30: masterclass di Susanna Nicchiarelli (“Sputnik 5”, “Cosmonauta”, “Esca viva”, “La scoperta dell'alba”, “Nico, 1988”)

12 novembre: Workshop della Consulta universitaria del cinema
La CUC (Consulta Universitaria del Cinema), in collaborazione con l’Università di Parma e il Parma Film Festival - Invenzioni dal vero, organizza per lunedì 12 novembre alle 11 alla Casa della Musica il primo workshop dedicato ai dottorati di ricerca di ambito cinematografico, fotografico, televisivo e dei nuovi media. La giornata sarà aperta dai saluti istituzionali di Michele Guerra, docente di Storia e critica del Cinema all’Università di Parma, e di Giulia Carluccio, docente dell’Università degli Studi di Torino e Presidente della CUC, e sarà poi articolata in diversi panel
Il workshop “Ricerche dottorali. Fonti e metodi” intende offrire ai dottorandi del secondo e terzo anno che lavorano nelle aree di cinema, fotografia, televisione, nuovi media audiovisivi e cultura visuale un’occasione per presentare le ricerche in corso e confrontarsi con altri studiosi sui temi di loro interesse. Una particolare attenzione sarà dedicata ai problemi metodologici della ricerca e alle sue “fonti”.

17 novembre: allo CSAC “Moriyama-San”
Sabato 17 novembre
 alle 18 allo CSAC – Centro studi e archivio della comunicazione dell’Università di Parma sarà proiettato il documentario “Moriyama-San” di Ila Bêka e Louise Lemoine, ultimo appuntamento della rassegna Cinema e Architettura organizzata dall’Università di Parma e dall’Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Parma. L’evento è inserito nel cartellone del Parma Film Festival.
Il documentario di Ila Bêka e Louise Lemoine racconta una settimana della straordinaria vita ordinaria del signor Moriyama, un'amante d'arte, architettura e musica che vive in una delle più famose opere architettoniche contemporanee, la casa Moriyama, costruita a Tokyo nel 2005 dal vincitore del premio Pritzker Ryue Nishizawa (SANAA). Il film entra in un microcosmo sperimentale che ridefinisce completamente l’idea comune di vita domestica, per raccontare la personalità unica del proprietario: un eremita urbano in un'isola di pace e contemplazione nel cuore di Tokyo.
Dopo la proiezione è prevista una tavola rotonda con gli autori, con la partecipazione di Michele Guerra (Assessore alla Cultura del Comune di Parma e docente di Storia e Critica del Cinema all’Università di Parma), Sara Martin (docente di Storia e Critica del Cinema all’Università di Parma), Francesca Zanella (Presidente dello CSAC) e Cecilia Merighi (Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Parma). Modera Mara Corradi (giornalista).

Pubblicato Mercoledì, 7 Novembre, 2018 - 16:13 | ultima modifica Mercoledì, 7 Novembre, 2018 - 16:38