• Italiano
  • English

Menu

ATENEO DI QUALITÀ ACCREDITATO ANVUR - FASCIA A

14-16 ottobre - Gusto e disgusto nell’estetica e nelle arti

Tre giorni di convegno organizzati dall'Università di Milano e dall'Università di Parma nell'ambito delle iniziative per EXPO 2015. Il 14 e 15 a Milano, il 16 allo CSAC a Valserena.

Si svolgerà dal 14 al 16 ottobre il convegno Gusto e disgusto nell’estetica e nelle arti, organizzato dall'Università degli Studi di Milano e dall'Università degli Studi di Parma nell'ambito delle iniziative per EXPO 2015.

I lavori si apriranno mercoledì 14 ottobre alle ore 15 nella Sala Napoleonica dell'Università degli Studi di Milano (Via Sant'Antonio, 10 - MILANO).

Dopo i saluti, alle ore 15:30 avrà inizio la prima sessione dal titolo Gusto e disgusto nell’estetica del Settecento presieduta da Mariagabriella Cambiaghi. Interverranno Serena Feloj (Un'estetica dei costumi. Il disgusto da Mendelssohn e Kant), Claudio Rozzoni (Disgustosa bellezza: Chardin fra Diderot e Proust), Maddalena Mazzocut-Mis (Si ce n’est pas de la gloire, c’est du bouillon!) e Rita Messori (L’uomo non è “una bocca su un bastone”. Fame e appetito a partire dal Nipote di Rameau).

Giovedì 15 ottobre, alle ore 10, nella Sala Napoelonica dell'Università degli Studi di Milano, Giovanna Bagnasco Gianni presiederà la sessione sul tema Fenomenologia del gusto e del disgusto. Sono previsti gli interventi di Marco Tedeschini (“Un momento normale e piuttosto rilevante della vita affettiva”. Note sul disgusto di Aurel Kolnai), Fiorenza Toccafondi (Il disgusto come reazione metafisica) e Simona Bertolini (Hartmann, Gadamer, Fink: tre prospettive filosofiche sul fenomeno della moda).

Alle ore 14:30 seguirà la sessione dal titolo Gusto e disgusto nelle arti, presieduta da Rita Messori con interventi di Mariagabriella Cambiaghi (Da Venezia all'Europa: gusto, disgusto e convivialità nel teatro dell'ultimo Goldoni), Gaia Clotilde Chernetich (L’incontro tra danza e gusto: la melanconia dell’effimero nel teatrodanza di Pina Bausch), Claudio Toscani (Gusto e disgusto in musica: una dialettica negata?), Cristina Casero (Tra gusto e disgusto. Cibo e pratiche artistiche) e Livio Lepratto (Tra metafora e identità. Il gusto del vino nel cinema italiano).

Venerdì 16 ottobre, a partire dalle ore 10, il convegno si sposterà a Parma, allo CSAC Centro Studi e Archivio della Comunicazione dell'Università degli Studi di Parma (Abbazia di Valserena, Strada Viazza di Paradigna, 1d - PARMA).

Dopo i saluti, alle ore 10:30 avrà inizio la sessione dal titolo Il disgusto e l’arte presieduta da Beatrice Centi. Interverranno Michele Bertolini (Un romanzo gastrico. Fenomenologia della fame e del disgusto a partire da 'Fame' di Knut Hamsun), Filippo Contesi (L'ontologia dell'horror e il disgusto) e Robert Wilson (Affect into image: thinking Disgust plural).

Alle ore 14 è prevista una visita al complesso museale di CSAC, ospitato nell'Abbazia di Valserena.

Alle ore 15 Michele Guerra presiederà l'ultima sessione sul tema Il gusto, il disgusto e la cultura contemporanea. Parteciperanno Mara Meletti (Martha Nussbaum. Superare il disgusto), Giulio Iacoli (L'iniquo osservar(si). Soggettività queer e narrazioni contemporanee, a partire da Martha Nussbaum) e Davide Papotti (Mangiare geograficamente? Gusto del cibo ed identità territoriale).

Comitato scientifico
Organizzazione
  • MariaLuisa Bonometti
  • Serena Feloj
Pubblicato Lunedì, 5 Ottobre, 2015 - 13:23 | ultima modifica Mercoledì, 7 Ottobre, 2015 - 09:11