• Italiano
  • English

Dal 26 febbraio “Pensare la vita”, edizione dedicata al tema della potenza dell’amore

Torna la rassegna di incontri filosofici, patrocinata dall'Università di Parma, ogni lunedì alle ore 18 al cinema Astra. Appuntamenti aperti a tutta la cittadinanza

Inizierà lunedì 26 febbraio l’ottava edizione del corso Pensare la vita, diretto da Ferruccio Andolfi, che quest’anno è dedicato al tema L'arte di vivere. Una rassegna di incontri filosofici aperti a tutta la cittadinanza che negli anni si è affermata e consolidata ottenendo una grande partecipazione di pubblico.

L’iniziativa è promossa dall’Associazione culturale La Ginestra con il sostegno dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Parma e gode del patrocinio di numerosi enti locali e regionali, tra cui il Dipartimento di Discipline Umanistiche, Sociali e delle Imprese Culturali dell’Università di Parma. Il programma prevede otto lezioni (ogni lunedì alle ore 18, al cinema Astra, in piazzale Volta 3) tenute da filosofi ed esperti di scienze umane e naturali, aperte a tutti. La loro frequenza non richiede competenze specialistiche preliminari.

Il tema del ciclo di quest’anno è La potenza dell’amore. I modi di amare variano nelle diverse culture e nello stesso contesto culturale a noi più familiare. Sussistono tra le vecchie generazioni modelli di amore fedele sostenuti da sentimenti sinceri ma anche da pratiche repressive interiorizzate. Molti adulti appaiono refrattari all’amore, stressati dal lavoro e dalla ricerca di successo. Nelle fasce più giovani le relazioni sono bruciate rapidamente. Un’educazione sentimentale carente produce indifferenza dell’oggetto d’amore oppure possessività̀ e violenza. Il giusto rilievo che i vissuti amorosi mutano nel corso del tempo ha indotto sociologi e antropologi a prestare attenzione soprattutto all’elemento della differenza e a interrogarsi su quali cause sociali determinano le forme dell’amore. Eppure è possibile attenersi anche a un approccio diverso, che guardi ai tratti essenziali, relativamente universali, dell’eros. Se leggiamo ancora con interesse le riflessioni sull’amore di filosofi di ogni epoca ed ammiriamo le rappresentazioni dell’amore date da poeti e romanzieri non è solo in quanto li consideriamo documenti di epoche passate, ma anche perché́ ci forniscono indicazioni su certi suoi elementi da conservare e sui modi di affrontarne le patologie.

Le lezioni prevedono una ricognizione sullo stato delle cose e riflessioni sulla natura dell’eros e delle sue trasformazioni ad opera di filosofi, psicologi e critici letterari.

Lunedì 26 febbraio, alle ore 18, al cinema Astra, sarà Ferruccio Andolfi ad aprire il ciclo di incontri con una conferenza dal titolo L’amore come forza universale e civilizzatrice.

Seguiranno le lezioni di Riccardo Dalle Luche (L’ambivalenza affettiva delle relazioni amorose, 5 marzo), di Alberto Siclari (Amore di sé e amore di Dio, 12 marzo), di Diego Saglia (La passione amorosa e l’immaginario romantico: Jane Austen, Lord Byron, Emily Bronte, 19 marzo), di Fulvia De Luise (Amore e bellezza: il “Simposio” e il “Fedro” di Platone, 26 marzo), di Alberto Meschiari (La poesia del sesso, 9 aprile), di Barbara Carnevali (Amore ai tempi del capitalismo, 16 aprile) e di Silvia Vegetti Finzi (Luci e ombre dell’amore materno, 23 aprile).

In tutti gli incontri i relatori saranno affiancati da moderatori che non si limiteranno a introdurre l’oratore di turno, ma presenteranno propri originali punti di vista, anche per animare il dibattito con il pubblico.

A richiesta verrà rilasciato un attestato di frequenza ai partecipanti. Il corso è valido per l’aggiornamento degli insegnanti.

Per informazioni:
Comune di Parma - Settore Cultura | 0521 218352
Associazione La Ginestra | 327 4606828
blog: pensarelavita.wordpress.com

 

Pubblicato Martedì, 6 Febbraio, 2018 - 17:28 | ultima modifica Venerdì, 9 Febbraio, 2018 - 10:51